Mobilità dentale

La mobilità dentale è uno dei segni della malattia parodontale insieme a sanguinamento gengivale, cattivo odore o sapore persistenti e retrazione delle gengive. I denti si muovono quando l’osso che li sostiene si demineralizza a causa dell’infiammazione oppure è di quantità ridotta, al punto da non poter più sostenere saldamente il dente.

In questi casi si deve fare una diagnosi accurata presso un parodontologo che possa poi impostare una corretta terapia per rallentare o bloccare la malattia, programmare l’eventuale riabilitazione dei denti persi e consentire il mantenimento in salute di quelli ancora presenti. Vi può essere mobilità anche in assenza di malattia parodontale attiva (trauma occlusale, infezione endodontica, etc) ma è il dentista-parodontologo che la deve escludere, capire quale sia la causa e impostare la corretta terapia.

Osso riassorbito e mobilità dentale - Faggian Clinic

Soluzioni e
terapie

Potresti avere un problema, clicca uno dei
trattamenti in base alle tue preferenze