Gengive infiammate

Come riconoscere le gengive infiammate

Le gengive infiammate si riconoscono dall’arrossamento, il gonfiore anche lieve, la facilità al sanguinamento durante lo spazzolamento, l’uso del filo o la masticazione del cibo. In alcuni casi il sanguinamento può essere spontaneo.

La causa delle gengive infiammate è il ristagno della placca batterica a contatto con le gengive. Spesso infatti, le gengive si arrossano e possono sanguinare a causa dell’infiammazione dovuta alla placca batterica. Questa condizione si chiama gengivite ed è il primo stadio della malattia parodontale.

La gengivite è una condizione reversibile ma se non curata crea le condizioni per la penetrazione e l’accumulo dei batteri anche sottogengiva, causando la malattia parodontale vera e propria. Con il passare del tempo la malattia parodontale distrugge i tessuti di sostegno del dente, portando, nelle fasi più avanzate, alla sua mobilità e perdita.

In caso di gengive infiammate è quindi fondamentale rivolgersi quanto prima ad un parodontologo che possa fare la corretta diagnosi ed impostare la giusta terapia.

Gengive infiammate