Igiene orale e prevenzione

ecco le fasi della terapia »

Fase 1

Valutazione della salute gengivale con visita parodontale scritta e identificazione di eventuali fattori di ritenzione di placca, otturazioni, corone debordanti etc.

Fase 2

Valutazione del livello di igiene orale con colorazione della placca

Fase 3

Spiegazione delle tecniche di pulizia più indicate e dell’utilizzo degli strumenti adeguati per la situazione di ciascun paziente con consegna degli stessi nel kit personale di igiene

Fase 4

Esecuzione di una o più sedute di igiene professionale a seconda delle necessità (ogni volta con colorazione della placca, verifica con il paziente, ablazione tartaro con strumento ultrasonico, lucidatura con bicarbonato prophyjet o con pasta e coppette-spazzoline e fluoro profilassi finale)

Fase 5

Verifica delle capacità acquisite dal paziente e della sua collaborazione

Fase 6

Programma di mantenimento con richiami cadenzati a seconda delle necessità del paziente

In Faggian Clinic diciamo sempre ai nostri pazienti che quando l’igiene orale domiciliare è sotto controllo, metà dei problemi sono già risolti, infatti il controllo della placca batterica è il punto focale sul quale si basa la salute della bocca; la formazione della carie e della malattia parodontale possono essere evitate grazie ad una efficace prevenzione sia domiciliare che professionale.

Lo scopo principale dell’igiene orale professionale è la eliminazione dalla superficie dei denti della placca batterica (costituita da batteri che provocano sia la carie che la malattia parodontale), del tartaro (placca batterica calcificata) e dei fattori che ne facilitano l’accumulo (come ad esempio restauri debordanti o corone protesiche malfatte).
Alla eliminazione ambulatoriale di questi fattori si associa un preciso sistema di istruzioni, con il quale il paziente apprende le sistematiche e l’uso corretto dei diversi strumenti che concorrono al mantenimento dell’igiene orale.

Ad ogni seduta di igiene professionale viene effettuato: colorazione della placca, verifica con il paziente, ablazione del tartaro con strumento ultrasonico, lucidatura con bicarbonato ProphyJet, lucidatura con pasta e coppette-spazzoline. Al termine della seduta di igiene orale, viene effettuata la fluoroprofilassi, che aiuta a ridurre la carie-recettività del 35% ed ha una notevole importanza in quanto:

  • Modifica la struttura cristallina dello smalto rendendolo molto più resistente agli acidi responsabili della carie;
  • Ha un effetto batteriostatico e riduce pertanto l’azione lesiva della placca.

Caso A

Caso di Parodontite Ulcero Necrotica in fase acuta, forma molto aggressiva che se non riconosciuta e trattata tempestivamente porta a danni irrimediabili. Si vedono il quadro in fase acuta e il miglioramento a 15 giorni dalla fase igienica. Il controllo dopo 3 mesi mostra le gengive in perfetta salute.

 

Paradontite Ulcero Necrotica in fase acuta

Paradontite Ulcero Necrotica in fase acuta

 

15 giorni dopo la fase igienica

15 giorni dopo la fase igienica

Risolto dopo 3 mesi

Risolto dopo 3 mesi

 

Caso B

Parodontite grave prima e dopo l’igiene che ha portato ad un evidente miglioramento della situazione.

Prima

Prima

Dopo

Dopo

 

Medici specializzati nella terapia