Malattia parodontale e demenza

10 Settembre 2020

in Dalla Clinica

Invecchiare mantenendo in salute il nostro cervello? Anche l’igiene orale e il dentista svolgono un ruolo importante. A sostenerlo è uno studio recentemente pubblicato sulla rivista Neurology da un gruppo di ricercatori della Minnesota University School of Public Health di Minneapolis. 

Basato su 20 anni di ricerca e un campione di 8.275 soggetti, lo studio dimostrerebbe che chi si ammala di parodontite corre un rischio due volte maggiore di sviluppare malattie come la demenza o altre complicazioni cognitive.

Igiene dentale e salute cerebrale: il legame con il prediabete

Ma cosa lega la condizione orale con il progredire di patologie cerebrali? Il prediabete, ovvero una condizione che se non trattata può evolvere in diabete e acuire il rischio di demenza. Il tema non è nuovo, dei legami tra diabete e parodontite abbiamo già discusso in un articolo intitolato La correlazione tra parodontite e diabete

A conferma dell’associazione tra parodontite-diabete-demenza una ricerca della National Institute of Health durata 5 anni che ha portato alla pubblicazione di un Studio sulle Infezioni della bocca, intolleranza al glucosio e resistenza insulinica.

Secondo lo studio, 11 ceppi batterici normalmente presenti in bocca, a causa di scarsa igiene e cura orale, possono dar luogo a un microbiota in grado di favorire la parodontite significativamente associata a prediabete a sua volta legato allo sviluppo di demenza.

Il legame tra diabete e demenza è noto sin dal 2012, quando sempre sulla rivista Neurology fu pubblicato il Rotterdam Study, i cui risultati confermano la correlazione tra le due malattie, tanto da far definire da alcuni studiosi l’Alzheimer come un diabete di tipo 3.

Cervello e masticazione: i risultati dello studio Giapponese

Un altro dato interessante emerge dalle ricerche di Minoru Onuzuka della Gifu University School del Giappone che ha pubblicato nel 2013 su Behaviour Brain Research relativi al legame tra buona masticazione e stimolazione positiva delle aree cerebrali dell’ippocampo che si compromettono nella demenza. Secondo lo studio in presenza di disfunzioni masticatorie (spesso anch’esse dovute alla parodontite) il rischio di sviluppare demenza sarebbe dunque notevolmente più alto.

Il ruolo delle cure dentali professionali: Faggian Clinic

In quest’ottica è possibile comprendere una volta di più l’importanza dell’igiene personale e professionale, come della prevenzione e trattamento delle malattie del cavo orale, nonché della gestione e ripristino di una corretta funzione masticatoria.
Oltre ad assicurare uno stile di vita più sano nel presente, le cure odontoiatriche influiscono sul nostro benessere futuro e sulle condizioni più generali del nostro fisico e, visti i recenti risultati scientifici, anche del nostro cervello.

Una preziosa conferma del ruolo che Faggian Clinic riveste nel territorio da oltre 30 anni, curando secondo i più alti standard parodontali e protesici definiti dalla ricerca scientifica la popolazione affetta da malattia parodontale, e contribuendo così a mantenere più sana la comunità dove opera da patologie quali ictus, infarti, parti prematuri, diabete e demenza.