Igiene orale bambini: dai 0 ai 3 anni

Igiene orale bambini: dai 0 ai 3 anni

Sì, avete letto bene: l’igiene orale nei bambini da zero a tre anni! Ovvero, come prendersi cura della salute orale del vostro bambino fin dai suoi primi mesi di vita.
Non è mai troppo presto per prendersi cura dell’igiene della bocca se da grandi si vuole sfoggiare un sorriso perfetto e una dentatura forte e sana. La bocca è definita “luogo di conoscenza e di esperienza” perché alla nascita è la parte più sensibile del corpo, ricca di terminazioni nervose. Le sue innumerevoli funzioni, dall’assunzione del cibo al linguaggio, garantiscono la sopravvivenza e permettono al bambino di comunicare con il mondo. Ecco perché è importante prendersene cura fin dai primi istanti.

Quando i bimbi sono molto piccoli, ad esempio, si possono eliminare i residui di latte o la pellicola di placca da gengive, palato e lingua, al termine della poppata, utilizzando delle semplici garze o degli appositi guantini in microfibra. In questo modo si abitua il bimbo ad accettare il gesto di igiene orale da parte della madre fin da subito. Il movimento da attuare è un semplice massaggio, molto delicato. Questa metodica è ideale anche per pulire i primi dentini che cominciano a spuntare in bocca attorno ai 6 mesi di vita.

L’igiene orale non è un gioco, ma si può giocare con l’igiene orale.

Spesso, alla comparsa dei primi denti da latte si possono accompagnare sintomi gengivali che inducono il bimbo a portarsi alla bocca qualsiasi cosa che, strofinando o mordendo, possa alleviare il fastidio. Esistono, a questo scopo, specifici strumenti per aiutare i bambini, come i dentaruoli, i “giochini” a forma di anello. Sono facili da impugnare, hanno una specifica sezione dotata di setole extra morbide in silicone che, pressata dal morso, dona sollievo alla parte indolenzita e in più, se muniti di sezioni refrigeranti, rinfrescano le gengive aiutando ad alleviare l’irritazione grazie all’azione disinfiammante e leggermente anestetica del freddo.
In commercio esistono anche specifici gel contenenti xilitolo (noto anche per la sua azione antibatterica nel cavo orale) e sostanze lenitive, come la camomilla o l’aloe vera, che si possono applicare con un guantino in microfibra o con uno spazzolino morbido per donare sollievo durante il periodo della dentizione. A partire dall’anno circa, invece, momento in cui il bimbo comincia a maneggiare in autonomia gli oggetti, si può iniziare a proporre il mondo dell’igiene orale come un gioco!

[one_third]

Igiene orale bambini - Guantino in microfibra e spazzolino con setole in silicone

Guantino in microfibra e spazzolino con setole in silicone.

[/one_third]

[one_third]

Igiene orale bambini - Spazzolini con manico extralungo per agevolare i genitori nell’igiene del bimbo e con manico corto per il piccolo bimbo.

Spazzolini con manico extralungo per agevolare i genitori e con manico corto per i bimbi.

[/one_third]

[one_third_last]

Igiene orale bambini - Dentaruolo con setole in silicone extramorbido.

Dentaruolo con setole in silicone extramorbido.

[/one_third_last]

I genitori sono i primi maestri per trasmettere le buone abitudini!

I bambini possono imitare facilmente i movimenti che eseguono gli adulti per lavarsi i denti. In questo modo imparano a lavarsi i denti da soli correttamente sin dall’inizio. Gli spazzolini adatti a quest’età sono caratterizzati da impugnature corte e compatte, con anelli di sicurezza per evitare che vengano spinti troppo in profondità e testine arrotondate massaggianti con setole corte molto morbide.
In alternativa, si possono utilizzare degli spazzolini con le stesse caratteristiche di testina ma con un manico extra lungo per far sì che lo stesso venga impugnato dal bimbo e contemporaneamente dalla madre, che può così guidare il bambino nella corretta esecuzione dei movimenti di massaggio e spazzolamento.

Trasmettete ai vostri bimbi sin da piccoli la quotidianità di piccoli gesti, perché diventino per loro una sana abitudine da grandi!

Faggian Clinic

PREV POST NEXT POST

Articoli correlati