Indicazioni e avvertenze per le visite in Clinica

20 Maggio 2020

in Dalla Clinica, I consigli del dentista

Cari Genitori,
abbiamo ribadito molte volte che la prevenzione è alla base della gestione della salute orale dei bambini e parte di questo percorso si serve di corrette informazioni e una gran collaborazione domestica per quel che riguarda lo stile alimentare, il livello di igiene orale e indispensabili controlli periodici.
Siamo finalmente in prossimità di tornare a dedicarci con energia e motivazione alla nostra missione. Per farlo al meglio e in totale sicurezza, abbiamo individuato alcune importanti indicazioni e informazioni che vi chiediamo di condividere con i vostri figli.

Cosa cambia: indicazioni per una visita sicura e serena

Al momento, e per un periodo ancora indefinito, dovremo modificare alcuni aspetti delle modalità con cui eravamo abituati a svolgere la nostra attività, dall’accoglienza alla fase operativa, e per questo motivo è fondamentale che anche i piccoli pazienti siano preparati e consapevoli alle novità che li aspettano in modo che possano accogliere con assoluta serenità queste varianti.

Riassumiamo in pochi punti ciò che vorrei fosse loro trasmesso da parte vostra:

 

  • i bambini che conoscono l’ambiente e la dottoressa, saranno accompagnati da una sola persona all’ingresso dello studio, all’orario stabilito (non prima) ed entreranno poi in ambulatorio da soli;
  • i bambini che vengono in studio per la prima volta saranno accompagnati in ambulatorio da un solo accompagnatore che dovrà seguire esattamente il protocollo indicato nelle “Istruzioni per l’accompagnatore” riportate di seguito;
  • non potranno portare con sé alcun tipo di giocattolo, libretto o simile, per evitare di contaminare l’ambiente;
  • al loro arrivo dovranno avere la mascherina indossata, passare le scarpe sul tappeto decontaminante e igienizzarsi le mani con il gel messo a disposizione da FaggianClinic;
  • i bambini in terapia con apparecchio ortognatodontico dovranno arrivare con l’apparecchio indossato. Se l’apparecchio prevede degli accessori, questi dovranno essere inseriti dentro un contenitore/sacchetto di plastica che verrà decontaminato all’arrivo del paziente insieme al contenuto stesso;
  • prima di entrare in ambulatorio verrà misurata loro la temperatura attraverso un termometro a infrarossi simile ad un telecomando;
  • i bambini indosseranno i copriscarpe con l’ausilio dell’apparecchio automatico;
  • anche la dottoressa e le assistenti avranno un aspetto diverso rispetto al solito: saranno un po’ “travestite”, indipendentemente dalla tipologia di appuntamento. Anche durante i colloqui verranno indossati mascherina, guanti e occhiali. E in generale tutte le persone all’interno dello studio avranno la mascherina;
  • prima di sedersi alla poltrona, e prima di uscire, il bimbo verrà decontaminato con una nebulizzazione di perossido di idrogeno 1%;
  • prima di iniziare il lavoro il bimbo dovrà fare 2 sciacqui con due collutori antibatterici, uno bianco e uno rosa, ognuno per 30”;
  • non potrà più sputare nella vaschetta, useremo una cannuccia per aspirare i collutori e la saliva;
  • al termine della seduta, il bimbo indosserà di nuovo la sua mascherina e verrà richiamato il genitore (che avrà atteso al di fuori dello studio), al quale sarà comunicato quanto emerso durante la visita o la terapia;
  • in questo tempo di criticità non ci è possibile consegnare premi/regalini a bambini per premiare la loro bravura, ma certi di poterlo fare al più presto quando sarà tutto finito, recupereremo!

Le istruzioni per l’accompagnatore

Qui di seguito riportiamo invece le indicazioni e i comportamenti da seguire per chi accompagna i bambini in Clinica:

 

  • all’arrivo in clinica per l’appuntamento, bisogna attendere in auto o comunque fuori dallo studio, fino a quando la segreteria non chiamerà o invierà un sms per consentire l’ingresso;
  • lasciare in macchina cappotti, giacche, borse, accessori, telefono, ecc. Denaro o carte di credito potranno essere tenuti liberi in tasca.
  • arrivare massimo 5 minuti prima dell’appuntamento;
  • disincentivare l’uso del bagno interno per ridurre il rischio di contaminazioni crociate;
  • indossare sempre la mascherina;
  • indossare guanti propri che dovranno essere tolti (e conservati per dopo) appena entrati in studio;
  • passare le scarpe sul tappeto decontaminante;
  • disinfettare subito i guanti con il gel;
  • indossare i guanti trasparenti messi a disposizione dalla Clinica;
  • misurare la temperatura contact-less;
  • indossare i copriscarpe con apparecchio automatico;
  • togliere i copriscarpe e guanti fuori dalla porta e buttarli nel cestino apposito.

Insieme per gestire al meglio la Fase 2

Garantire la massima sicurezza e serenità dei pazienti, grandi e piccoli, è la nostra priorità. In questo senso i protocolli sopra indicati sono essenziali al fine di poter riprendere le attività della Clinica in un ambiente protetto. Per questo vi ringraziamo sin da subito per l’attenzione
e l’attuazione delle indicazioni richieste.

Grazie per la vostra, sempre preziosa, collaborazione!

Autore

Laureata con lode in Odontoiatria e Protesi Dentaria presso l’Università degli Studi di Padova nel 2012. Conseguito Master di II livello in Sedazione ed Emergenze in Odontoiatria presso l’Università degli Studi di Padova sotto la guida del Prof. G. Manani e del Prof. E. Facco. Presso la stessa Università collabora con il Prof. E. Facco in materia anestesiologica e con il Prof. S. Mazzoleni in ambito pedodontico.
Dal 2011 svolge attività di Pedodonzia presso il reparto di Pedodonzia dell’Ospedale S. Giacomo di Castelfranco Veneto.